Stampa Pagina

PASSO INDIETRO DI ZINGARETTI SU RU486 NEI CONSULTORI

Il presidente Zingaretti ha tentato di mantenere in piedi il bluff fino alla fine, dichiarando che, sull’utilizzo della pillola Ru486 nei consultori, si stavano seguendo le direttive dei piani operativi approvati dal Ministero della Salute. Niente di più falso tanto è vero che lo stesso ministro Lorenzin, richiamando la legge 194, lo ha sconfessato, ribadendo che i consultori non possono essere considerati una sede in cui praticare aborti e ha anche aggiunto che la sperimentazione è frutto di una decisione esclusiva dell’amministrazione regionale. I tentativi di occultare la verità da parte di Zingaretti evidentemente non reggono più: il governatore del Lazio è stato costretto a precisare che le misure da adottare relative alla fase sperimentale saranno valutate più avanti dopo un attento approfondimento. Dispiace che in aula, al mio ordine del giorno che chiedeva il ritiro della determinazione, abbiano votato contro anche molti colleghi di centrosinistra che si dichiarano cattolici.

Permalink link a questo articolo: http://www.olimpiatarzia.it/passo-indietro-di-zingaretti-su-ru486-nei-consultori/