Stampa Pagina

SCUOLA: SPARITI 24 MLN DESTINATI A PARITARIE

L’on. Tarzia ha affermato in aula: “E’ mia intenzione scavare ancora a fondo nella questione e adottare tutti i provvedimenti necessari al fine di impedire pesanti condizionamenti ideologici della maggioranza sui diritti dei cittadini della nostra regione e garantire il diritto di libertà di scelta educativa dei genitori. Un diritto, non una gentile concessione, sancito nell’art. 26 della Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo, che stabilisce la libertà di scelta educativa e che impegna gli Stati a garantire con adeguati finanziamenti l’esercizio di tale libertà. Già dal 2000, in Italia, inoltre, la legge n.62 ha introdotto la parità scolastica, prevedendo un incremento dei finanziamenti annui previsti in bilancio a favore delle scuole paritarie. Alla sinistra – ha concluso Tarzia – che non perde occasione per riempirsi la bocca di tutela dei diritti civili e che evidentemente si ritiene anche autorizzata a decidere quali siano i diritti giusti e quelli sbagliati, penso qualcuno debba rammentare che la democrazia non prevede l’opzione di imporne alcuni e scartarne altri, a scelta: quello è il regime”.

Permalink link a questo articolo: http://www.olimpiatarzia.it/8545-2/